lunedì 16 agosto 2010

Visio - "Food" (Jan Svankmajer)




Ho conosciuto il praghese Svankmajer (o meglio, le sue opere) grazie a un amico artista, che mi ha coinvolto nella realizzazione di un video in stop-motion, qualche mese fa. Del nostro video ne parleremo forse un'altra volta, oggi vorrei presentare ai miei lettori (forse anche meno dei celebri venticinque di Manzoni) "Food", opera in qualche modo paradigmatica dello stile di Svankmajer. Qui l'autore padroneggia ai massimi livelli la tecnica della stop-motion e compiutamente si sviluppano i suoi classici temi: l'insensatezza dei gesti quotidiani, che si riducono alla meccanicità, la prevaricazione ingiustificata ma inevitabile del più forte sul più debole, il grottesco incedere della società al di sopra delle singole persone. L'atmosfera è surreale ma mai onirica, anzi, sempre fortemente ancorata alla concretezza e alla contingenza, cosa che risulta chiara fin dal tema generale dell'opera, il cibo appunto.

Buona visione!

Post Scriptum: la seconda parte dell'opera è visionabile qui.

Sitografia

1 commento:

  1. Ho divuto vederlo tutto, seconda parte compresa. Che dire. Sono totalmente digiuna (ah ah ah ) nel senso che conosco ora questo autore. C'è di che riflettere. Aggiungo che averlo visto al ritorno da una squisita e, come capita a volte, troppo ricca cena con amici...dà un po' la nausea. Vien voglia di valutare la possibilità di un bel periodo di ascetismo riflessivo.
    Ci dormo su.

    RispondiElimina