martedì 2 ottobre 2012

Provincia paranoica




Ok, va bene, diciamolo, mi manca un pochino Milano. Infatti domani ci tornerò e dormirò sotto vari cavalcavia della circonvallazione finquando non mi daranno una maledetta stanza; costi quel che costi, mi incatenerò davanti al C.i.di.s. e vedremo chi l’avrà vinta, marrani.
È che ‘sta storia della vita tranquilla in provincia non mi ha mai convinto, e ormai sono mesi che stagiono lungi da ogni agglomerato di vita interessante.
Tornare nei posti dove si usciva da ragazzino, a parte un certo effetto Amarcord/si-stava-meglio-quando-si-stava-peggio/non-ho-l’età, è quasi angosciante. Poi i locali nuovi, adatti al mio nuovo status di venticinquenne, sono i soliti posti da coppiette attempate di provincia; non so perché, mi vengono in mente "i Cesaroni" o "un Medico in Famiglia", insomma, quelle serie dove i giovani per divertirsi vanno a bersi una spuma al bar del quartiere oppure portano la fidanzata a mangiare in ristoranti con la tovaglia bianca dove si mangiano solo pizze e risotti, o ancora provano la marjuana in improbabili discoteche techno-punk popolate da dodicenni eroinomani.
Devo dire, qui in zona ci si salva per le enoteche e le birrerie artigianali, ma sono a chilometri di distanza e se devo prendere la macchina non posso bere e se devo bere non posso prendere la macchina, eccheccachio.
Mh, è vero, è un post un po’ abborracciato, tanto per fare il lagnoso – che mi piace tanto. Per farmi perdonare eccovi ‘sta bella canzone che ben si attaglia al tema dell'oppressione provinciale.


In realtà anche questa qui potrebbe andare:


Ok, passati in rassegna i gruppi alternativi di provincia, abbiamo toccato il fondo. Ho proprio bisogno di metropolitane e di Negroni. Ora.

27 commenti:

  1. Oh, studi a Milano? Io ne sono appena fuggita xD E forse domani dovrò tornarci pure io, a tirare due urli in segreteria... uff...
    Però non so. Milano mi mancava quando stavo a casa - in quanto abito tipo a Silent Hill - ma quando mi ci trovavo la detestavo.
    ... anche se l'ATM resterà sempre nel mio cuore ;__; oh, funzionalissima metro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. amore-odio per me; se la paragono per esempio a Torino, che è la mia città del cuore, non sopporto milano. Però in realtà è una questione di attitudini, in città comunque sia mi sento sempre a mio agio.
      Le segreterie le ODIO, quelle si!

      Elimina
    2. Torino è meravigliosa *__* Io non ho ancora deciso quale sia la mia città del cuore, ma Milano è proprio appena sopra la mia xD Ha un cattivo odore ed è sporca. Ed è piena di milanèsi T_T ... non nel senso 'abitanti di Milano', mi riferisco al prototipo, eh ù_ù'
      (... se stessi avendo problemi con la segreteria del cidis ti do una dritta. C'è una segretaria meravigliosa che risponde velocissimo e in modo chiaro alle mail. E io la adoro. Le iniziali sono R. R. ù_ù (Dai, credo sia l'unica xD chiedi a lei!)

      Elimina
    3. penso di aver capito chi sia la tua segretaria! :) purtroppo non si occupa lei di queste faccende ma altra gente un po' meno solerte! incrociamo le dita!
      Scappa dalla tua città sporca e puzzolente!

      Elimina
  2. Fà come a Torino, allora: occupate la residenza universitaria. Qui ci vivono (occupandola appunto) da più di un anno :D

    RispondiElimina
  3. Ci ho vissuto un anno (stupendo) a Milano...dillo a me quanto mi manca!!!

    RispondiElimina
  4. Ultimamente più amore che odio per Milano, ma va detto che ci vado solo per scopi ricreativi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @HIV: e quali sarebbero i tuoi scopi (e le tue modalità) ricreativi? Dimmelo, ché nel tuo caso sono davvero curiosa e ti sto ad ascoltare con occhi grandi e orecchie ben aperte...

      Elimina
    2. Siii venite tutti a Milano e ricreiamoci gaiamente!

      Elimina
    3. Una Milano da bere a da XXXX :-D

      @Minerva
      Lo sai che mi piace essere laconico...

      Elimina
  5. ok mi hai convinto prendo il motorino e salgo su, altro che freccia rossa

    RispondiElimina
  6. Milano l'ho vista nell'attesa di un treno per Altrove e non mi ha fatto una bella impressione.
    Ma io sono per una Roma-forever e credo non si possa conciliare con l'amore per Milano.
    Comunque mai la provincia, hai ragione, io voglio perdermi tra la pazza folla...
    Quoto pure il Negroni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, a me non ha fatto una buona impressione per un paio d'anni; però in fodo in fondo, ha da dire la sua :)

      Elimina
  7. Va' a dar via el cu! (era questa?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. accidenti, mi cogli impreparato, sono terrone, io!

      Elimina
  8. Ma i milanesi uccidono il sabato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A suon di aperitivi e di Afterhours (in ambo i sensi)!

      Elimina
    2. Certo, ma non dimentichiamo Scerbanenco...

      Elimina
    3. di certo meglio dell'omonimo disco :)

      Elimina
  9. Io sono per le medie città, ma capisco che la provincia stritoli... ma trovo anche che la metropoli alieni, anche se è bello poterci andare di tanto in tanto. Ci ho vissuto per 5 anni a Roma... oggi vorrei andare all'estero. Preferisco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ultimamente sogno anche io parecchio l'estero... E ci sto pensando su ;)

      Elimina
  10. Io penso che ben presto mezza giovane Italia si ritroverà a 1080 km più a nord (diciamo anche nord-est) della cara vecchia Milano. A proposito, stasera era bellissima. Davvero, bellissima.

    RispondiElimina
  11. a me non (mi) manca per niente :-O


    (ma forse perché non ci sono mai stata)

    ...


    RispondiElimina
  12. (era una battuta......come esordio nel tuo blog avrei potuto fare di meglio, perdonami:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehe! :) nasconde molta più saggezza di quanto tu non creda, la tua battuta!

      Elimina